Polizza rimborso spese legali dedicata al Medico

Rappresenta il primo e più importante grado di copertura assicurativa per il professionista sanitario.

Come funziona

Qualora il medico dovesse ricevere un avviso di garanzia o una richiesta di risarcimento danni egli ha, con tale copertura, facoltà di nominare un Legale e un Consulente Tecnico di fiducia.

La polizza di tutela legale

E’ il contratto con il quale l’assicuratore, a fronte del pagamento del premio, si obbliga a risarcire le spese legali e peritali sostenute dal medico per la difesa dei suoi interessi in sede giudiziale.

Libera scelta del legale

Il medico potrà scegliere il Legale ed il Consulente Tecnico di fiducia, senza dover sottostare alle scelte della Compagnia di Assicurazioni propria o dell’Azienda Sanitaria.

Lo sapevi che?

Le prime forme di assicurazione di tutela legale nascono in Francia, a cavallo tra il 19° e il 20° secolo, proprio a garanzia dei medici per difenderli a fronte di loro eventuali responsabilità professionali.

Rimborso spese legali in Penale

Resistenza in procedimenti penali, nel caso in cui il medico dovesse ricevere un avviso di garanzia.

 

Rimborso spese legali in Civile

Resistenza in Procedimenti civili, nel caso in cui il medico dovesse ricevere una richiesta di risarcimento.

 


 

Perché è fondamentale per il medico 

La polizza di Tutela Legale non è obbligatoria per Legge ma rappresenta per il medico una copertura imprescindibile da affiancare alla polizza di Responsabilità civile.

 

Il rimborso da parte dell’Azienda non è mai così scontato

L’Azienda sanitaria mette a disposizione del medico dipendente i propri legali, o in alternativa una somma di denaro limitata con la quale il dipendente può scegliere liberamente il proprio legale di fiducia.

  • Il CCNL prevede che l’Azienda assuma a proprio carico la difesa del dipendente per i giudizi amministrativi, civili o penali;
  • Il medico sarà assistito da un legale da essa prescelto o, nel caso di legale di fiducia, nei limiti del costo preventivato;
  • Il dipendente ha quindi facoltà di nominare il proprio legale di fiducia, ma potrà chiedere il rimborso delle spese sostenute entro il limite di quanto l’azienda avrebbe dovuto corrispondere a un legale da essa stessa nominato.

 

La polizza di Responsabilità Civile copre anche le spese legali?

Non tutti sanno che la Polizza di Responsabilità Civile tiene indenne il medico, oltre che per il risarcimento del danno, anche per le spese legali fino a 1/4 del massimale (articolo 1917 del codice civile). Tale norma evidenzia tuttavia evidenti profili di criticità.

  • La Compagnia di Responsabilità Civile interviene esclusivamente con propri legali e consulenti tecnici, non riconoscendo le spese che l’assicurato sostenga per legali e consulenti tecnici scelti da quest’ultimo;
  • Le spese legali penali non sono coperte dalla Compagnia di Responsabilità Civile che garantisce solo le spese legali civili;
  • Le spese legali per resistere all’azione del danneggiato sono dovute solo fino a quando la Compagnia di Responsabilità Civile ne ha interesse, cioè fino al momento dell’indennizzo con tacitazione del danneggiato.

 


 

 

Contattaci siamo qui per te

Hai dei dubbi in merito a cosa è escluso o incluso nella polizza? Hai bisogno di un consiglio in relazione alla tua assicurazione professionale? Non esitare a contattarci per qualsiasi tipo di richiesta.

Numero Verde

Contattaci al 800595959 attivo dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Invia email ora

Clicca qui faremo del nostro meglio per risponderti entro 24 ore.

Whatsapp

Al numero 3392587949 attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Facebook 

Visita la pagina ufficiale ed invia un messaggio, di solito rispondiamo entro 1 ora.